Prodotti per la cura del corpo – Guida alla scelta

Come scegliere i prodotti per la cura del corpo più adatti alle vostre esigenze tra tutti i tipi e le marche di prodotti per la cura del corpo in vendita? 

Acquistare un prodotto per la cura del corpo è importante per il benessere corporeo e con questa guida vi aiuteremo a scegliere il prodotto per la cura del corpo che meglio si rifà alle vostre necessità. 

I prodotti per la cura del corpo sono studiati per prendersi cura della pelle, il tessuto che ricopre il corpo e perciò esposto a qualsiasi stimolo ambientale. 

Curare il benessere del corpo vuol dire mirare a ottenere un buono stato psicofisico; non è infatti solo il corpo a beneficiare dei vantaggi ma anche la psiche. 

Accettarsi e piacersi fa sì che si desidera piacere anche agli altri e in questo modo veicolare armonia e sensualità è più facile, quasi un atto spontaneo. 

Oltre all’impiego di prodotti per la cura del corpo, anche l’alimentazione e l’attività fisica investono un ruolo principale perché ritardano gli effetti dell’invecchiamento cutaneo, che deriva dalla minore capacità rigenerativa dei tessuti.
Oltre all’attività di invecchiamento dei tessuti della pelle e dei suoi annessi, i fattori ambientali sono l’altra causa che concorre alla trasformazione dei tessuti, specialmente quelli dell’epidermide e del derma. 

I prodotti per la cura del corpo, messi a punto in laboratori scientifici che svolgono continua attività di ricerca o di origine naturale e tramandati da generazioni, rappresentano un valido aiuto per sostenere attivamente alcune funzioni fisiologiche espletate dalla pelle (es. funzione protettiva, di cui tratteremo nel prossimo capitolo) o per attenuarne manifestazioni antiestetiche, fastidiose e che possono sfociare in vere e proprie patologie. 

In questa guida ai prodotti per la cura del corpo prenderemo in esame soltanto i prodotti cosmetici, tralasciando quelli medico-farmaceutici che si possono adottare esclusivamente a seguito di una visita dermatologica e sotto il controllo del medico. 

La pelle: struttura e funzioni fisiologiche 

Sapere, a grandi linee, cos’è la pelle aiuta a capire l’utilità di alcuni prodotti per la cura del corpo. 

Struttura della pelle 

La pelle è il tessuto che riveste il corpo contenendo le fasce muscolari e le ossa, gli apparati interni e gli organi. 

In una persona adulta, la sua superficie corrisponde mediamente a 1,5-1,8 metri quadrati e lo spessore medio, variabile in alcuni punti, va da 1,5 a 4 millimetri. 

La superficie della pelle è fatta di rilievi, pieghe e solchi che mutano con l’età e la perdita di elasticità; inoltre sulla pelle sono presenti elementi funzionali quali peli, capelli e unghie, formazioni cornee dell’epidermide derivanti dal processo di cheratinizzazione e che rivestono rispettivamente l’intero corpo, la testa e l’estremità dorsale delle dita. 

La struttura della pelle consiste in tre diversi tipologie di tessuto: 

  • epidermide. Con funzione protettiva, è lo strato direttamente a contatto con l’ambiente esterno. A sua volta, l’epidermide ha quattro strati sovrapposti: dall’interno verso l’esterno sono lo strato basale o germinativo, lo stato spinoso o malpighiano, lo strato granuloso, lo strato corneo, più un quinto limitato alla sede palmo-plantare e chiamato strato lucido. Dallo strato basale, le cellule basali si stratificano e si portano verso gli altri strati fino a raggiungere lo strato corneo in cui le cellule sono ormai prive di nuclei e non possono più provvedere al rinnovamento cutaneo. Per questo motivo si dice comunemente che sulla pelle sono presenti cellule morte; del resto tutti notiamo le fasi di esfoliazione della pelle e usiamo prodotti per la cura del corpo (es. scrub, esfolianti, spugne, creme, ecc.) per favorire l’eliminazione di piccolissime squame e ricompattare il livello corneo;
  • derma. Il derma nutre e sostiene l’epidermide, di cui è al di sotto e a stratto contatto grazie alle papille dermiche; inoltre il derma è la sede di appendici epidermiche e annessi cutanei quali follicoli piliferi e muscoli del pelo (i capelli sono una tipologia di peli), ghiandole (es. ghiandole sudoripare, ghiandole sebacee) oltre a vasi sanguigni, nervazione, corpuscoli nervosi e cellule melanofore di cui parleremo in seguito.
    Spesso 2-3 millimetri, il derma si compone a sua volta di due strati, il derma papillare (rivolto verso l’epidermide) e il derma reticolare (situato nella zona inferiore).
    Le componenti del derma più note perché spesso menzionate anche nelle réclame sono il collagene, che conferisce robustezza alla pelle, ed elastina, che dà elasticità alla pelle;
  • ipoderma. Al di sotto del derma si trova l’ipoderma, una sorta di protezione isolante principalmente adiposa attraversata da una fitta rete di innervazioni e di vasi sanguigni.
    Con il trascorrere degli anni, l’ipoderma tende a sciuparsi e ad avvizzire; questo degrado provoca la flaccidità tipica della pelle degli anziani. 

Dalle cellule melanofore del derma deriva il colore della pelle, prodotto anche dalla componente rossa data dal sangue circolante sotto l’epidermide e dalla componente grigia congiunta con la struttura cheratinica dello strato corneo dell’epidermide.
Esse accolgono la melanina, il pigmento bruno-nerastro proveniente dalla tiroxina e presente, sotto forma di granuli non solo nell’epidermide ma anche nei peli, nei capelli e nella retina dell’occhio. 

La mancanza di melanina è all’origine dell’albinismo. 

Funzioni fisiologiche della pelle 

La pelle esegue diverse funzioni: 

  • funzione protettiva. Come già accennato, la pelle provvede a difenderci dagli stimoli dell’ambiente esterno come gli agenti atmosferici, gli agenti chimici e gli agenti meccanici. Ecco quindi che la pelle ci protegge da acqua, neve, vento, calore, radiazioni dei raggi solari (melanina e acido urocanico del sudore), frizioni, pressioni, colpi e traumi. L’ispessimento di alcune aree cutanee per sfregamento o contatto, che induce alla formazione di callosità, altro non è che una reazione dello strato corneo con funzione protettiva; 
  • funzione di termoregolazione. La temperatura dell’ambiente esterno deve essere in qualche modo filtrata dal corpo perché non provochi danni all’organismo.
    Alla pelle è assegnata anche questa importante funzione; in qualità di regolatore termico, varia il flusso ematico, cioè del sangue, ai vasi cutanei (il freddo causa vasocostrizione, il caldo determina vasodilatazione) e alle ghiandole sudoripare (l’attività delle ghiandole sudoripare è maggiore quanto più il corpo è esposto al caldo, per questo motivo in estate si suda di più: l’eccesso di calore viene dissipato attraverso un meccanismo di evaporazione). Inoltre lo strato adiposo ipodermico ha bassa conducibilità termica; 
  • funzione riproduttiva. Nello strato meno superficiale dell’epidermide, ossia lo strato basale o germinativo, ha luogo la riproduzione cellulare che rinnova senza sosta la produzione epidermica, dalle prime fasi della cheratinizzazione fino alla desquamazione; 
  • funzione secretiva. Il sudore è la principale attività di secrezione attraverso la pelle; le ghiandole sudoripare in pratica provvedono a depurare l’organismo dai cataboliti, le sostanze di rifiuto e le scorie prodotte dal catabolismo, il processo fisiologico di disintegrazione degli alimenti e formazione delle sostanze di rifiuto. Tra queste ci sono anidride carbonica, acqua, sebo, sodio, potassio, magnesio, calcio e cloro. Ecco spiegata la rilevanza di un buon regime dietetico, l’integrazione di sali minerali mediante integratori (specialmente se si compie attività fisica e sport) e l’assunzione di acqua e di bevande isotoniche per reintegrare elementi salini e idrici; 
  • funzione respiratoria. La pelle respira e permette al corpo di respirare attraverso di lei. In particolare, alcune ricerche sostengono che la pelle sa in grado di assorbire quotidianamente circa 5 litri di ossigeno; naturalmente la pelle è ossigenata anche dall’interno del corpo mediante il sistema vascolare; 
  • funzione sensoriale. L’innervazione cutanea, anche detta nervazione, composta da fasci nervosi e corpuscoli nervosi, è il sistema di percezione degli stimoli termici, pressori e dolorosi. Sensazioni percettive come caldo, freddo, solletico, prurito, malessere e dolore in poche parole sono veicolate fino al sistema nervoso centrale e qui codificate ed elaborate.
    Le funzioni sensoriali sono una delle principali cause che consentono (o meno) l’adattamento alle più diverse condizioni ambientali anche nel giro di pochi secondi o minuti;
  • funzione difensiva. È necessario che la pelle si difenda da tutto ciò che può provocare patologie, pertanto è dotata di meccanismi protettivi con funzioni antisettiche, antimicrobiche, battericide, funghicide e antimicotiche. A questo servono, per esempio, l’acidità della cute (il famoso pH 5) e le pellicole idrolipidiche emesse dalle ghiandole sebacee (il sebo ha anche funzione emolliente per mantenere morbida la pelle).
    Le difese della pelle ovviamente devono lavorare insieme al sistema immunitario globale. Se la pelle non gode di benessere ideale ma è intaccata da una qualche patologia (es. acne, seborrea), le abilità autosterilizzanti che portano all’esterno gli elementi del drenaggio sono minori.

I diversi tipi di pelle: pelle normale, pelle grassa, pelle secca, pelle mista, pelle sensibile, pelle impura 

Le principali tipologie di pelle hanno caratteristiche ben definite che sono innanzitutto di natura endogena, cioè interna e non in relazione con l’ambiente esterno, che pure è variabilmente incisivo. 

Pelle normale 

La pelle normale ha un aspetto disteso, compatto, liscio. 

I prodotti per la cura della pelle normale sono incentrati reintegrano elementi idratanti ed emollienti per proteggerla dall’aggressione da parte degli agenti esterni. 

La formulazione dei prodotti per la cura della pelle normale contiene principi attivi che svolgono attività di prevenzione e mantenimento senza però interferire con i meccanismi spontanei di corretto funzionamento della pelle. 

Pelle grassa

La pelle grassa è caratterizzata dal tipico aspetto lucido, da follicoli dilatati e al tatto risulta untuosa. È la secrezione eccessiva delle ghiandole sebacee (seborrea) a causare queste problematiche, spesso accompagnate alle alterazioni dovute all’ispessimento dello strato corneo (cheratosi e ipercheratosi). 

I prodotti per la cura della pelle grassa consistono in formulazioni astringenti, emollienti, sebo-riequilibranti, igienico-equilibranti, purificanti. 

La pelle grassa è diffusa anche nell’età adolescenziale. La pelle asfittica dei giovanissimi presenta modifiche secretorie (ipersecrezione sebacea ceroide) e strutturali (ipercheratosi dello strato corneo); la si riconosce per la presenza di comedoni (depositi di sebo presso gli sbocchi delle ghiandole sebacee), punti neri, zaffi cornei, secchezza e sensibilità alle infezioni. Spesso questa condizione sfocia nell’acne (viso ma anche spalle, petto, braccia).

Pelle secca 

La pelle secca è colpita da disidratazione, dalla scarsa produzione di sebo (pelle alipica) o da entrambi i fenomeni. 

La pelle disidratata, i cui tessuti sono carenti di acqua, è sottile, avvizzita, predisposta alle screpolature e alle spaccature. I prodotti più adatti non sono aggressivi ma dolci per evitare la percezione della pelle “che tira” e ricchi di fattori idratanti naturali (es. amminoacidi, zucchero, urea, lattato sodico, piroglutamato sodico, lattato sodico).  
La pelle che genera poco sebo invece è delicata, opacizzata e presenta rossori, inoltre è ipersensibile agli agenti esterni. I prodotti per pelle alipica devono ristrutturare il mantello lipidico con trattamenti sebo-restitutivi (es. acidi grassi insaturi, trigliceridi). 

Pelle mista 

Sono tante le persone ad avere la pelle mista, ossia in parte grassa e in parte secca. 

Oltre a formare la cosiddetta zona grassa a T sul viso (fronte, naso e mento), la pelle del corpo tendente alla secchezza può essere grassa per esempio sulle spalle, nell’incavo dei seni, ecc. 

I prodotti per la pelle mista del corpo si scelgono fondamentalmente in base alla maggiore percentuale di pelle grassa o secca. Nelle aree del corpo in cui la pelle non presenta il tratto dominante si usano prodotti per il tipo di pelle presente in minore percentuale. 

Pelle sensibile  

La pelle sensibile è morbida ma sottile, delicata ed estremamente fragile; va protetta con attenzione dagli agenti chimici e ambientali esterni poiché si irrita con facilità. 

I prodotti per la pelle sensibile, oltre a idratare, devono essere specificatamente ipoallergenici per evitare infiammazioni, arrossamenti e prurito. 

Pelle impura 

Si definisce impura la pelle con inestetismi quali comedoni, punti neri e zaffi cornei arrecati per esempio dalla seborrea, che rende la produzione di sebo quantitativamente accentuata e il sebo stesso più ceroso, con mutamento del pH cutaneo, modificazione della pellicola idrolipidica protettiva e diminuzione delle funzioni difensive naturali. Come del resto richiedono tutti i problemi dermatologici di una certa entità, è necessaria la consultazione di un dermatologo perché i prodotti per la cura del corpo a livello estetico non sono affatto di utilità e addirittura potrebbero peggiorare la situazione. 

Scegliere i prodotti per la pulizia e l’igiene della pelle del corpo: saponi, bagnoschiuma e docciaschiuma, esfolianti per il corpo, prodotti per l’igiene intima 

Acquistare un prodotto per la cura del corpo significa essere sempre certi che il prodotto non alteri la composizione della pelle; i detergenti devono semplicemente solubilizzare sporco e grasso quel tanto che basta per essere puliti senza intaccare il naturale equilibrio fisiologico. 

I prodotti per l’igiene della pelle del corpo, in cui si mischiano sebo, sudore, germi, batteri e polvere, devono mantenere il pH acido naturale (variabilmente pH 5, pH 5,5 e pH 6) dell’epidermide senza irritare, infiammare, arrossare e fare sentire la pelle tirare. Quindi bisogna evitare quei prodotti detergenti per il corpo con formulazioni inadeguate perché troppo aggressive a favore di prodotti per la pulizia del corpo con buone capacità emollienti e idratanti, che rispettano l’attività naturale svolta dai follicoli pilosebacei e il film idrolipidico che ha funzione difensiva e protettiva verso qualsiasi agente esterno dannoso. 

Prodotti per l’igiene del corpo 

Il sapone e i suoi derivati sono composti per lo più da sali alcalini di acidi grassi. L’alcalinità deve essere controllata per non danneggiare la pelle del corpo. Poiché i tensioattivi anionici tendono a influenzare il corretto pH della pelle, per affrontare qualsiasi problema di pelle grassa, pelle secca, pelle sensibile e pelle impura, occorre adottare prodotti per l’igiene del corpo appositamente studiati e differenziati per pulire e disinfettare la pelle in tutta sicurezza. 

Dopo avere impiegato un prodotto detergente è consigliabile applicare un velo di prodotto per il corpo idratante, emolliente e restituivo per evitare antiestetiche desquamazioni. 

I principali tipi di prodotti per l’igiene del corpo sono: 

  • saponi o saponette solidi; 
  • sapone non sapone (con tensioattivi poco aggressivi, cere, polisaccaridi, sostanze emollienti e umettanti); 
  • saponi liquidi con o senza dispenser (evitano di lasciare incautamente le saponette esposte all’aria sul portasapone; 
  • mousse detergenti per il corpo (con consistenza spumosa e leggera); 
  • gel detergenti per il corpo (con consistenza colloidale allo stato semisolido o gelatinoso);
  • bagnoschiuma; 
  • bagnodoccia; 
  • docciaschiuma; 
  • perle da bagno (piccole sfere contenenti bagnoschiuma che si sciolgono a contatto con l’acqua); 
  • sali da bagno; 
  • amido da bagno; 
  • gommage per il corpo, scrub per il corpo, peeling per il corpo, esfolianti per il corpo (servono a rimuovere lo strato più superficiale di cellule morte. Possono essere ad azione meccanica, chimica o combinata. Gli esfolianti ad azione meccanica includono elementi abrasivi naturali come microgranuli di sali marini o noccioli di frutta sminuzzati o chimici. Gli esfolianti ad azione chimica contengono agenti chimici quali acido glicolico, acido salicilico, acidi derivati dalla frutta. Gli esfolianti ad azione combinata uniscono gli ingredienti sia degli esfolianti meccanici che chimici); 
  • maschere per il corpo e impacchi per il corpo (sostanze pastose da applicare su parti del corpo e lasciare in posa perché esplichino la loro efficacia); 
  • salviette da borsetta e da viaggio (per rinfrescarsi in qualsiasi momento della giornata ovunque ci si trovi). 

Quando fate il bagno o la doccia usate sempre accessori per il bagno quali spugne, guanti, manopole, fasce, spazzole per la schiena: si favorisce l’effetto peeling per eliminare più in profondità le cellule morte dell’epidermide, il massaggio riattiva la microcircolazione e favorisce il relax psicofisico. 

Prodotti per l’igiene intima  

I prodotti dedicati all’igiene intima non devono provocare processi infiammatori, irritazioni e allergie all’apparato genitale. 

L’apparato genitale femminile è più esposto a pericoli derivanti da un’igiene scorretta dell’apparato genitale maschile. 

La vagina, in particolare, è dislocata tra l’apparato genitale femminile esterno e interno e, tra le altre cose, svolge funzione difensiva contro tutti i microrganismi aggressori. Per salvaguardare le difese strutturali (es. elasticità e la resistenza della mucosa) e le difese chimiche (es. acidità ambientale prodotta dal bacillo di Doderlein), i prodotti per l’igiene intima devono essere formulati con sostanze ad alto potere detergente che mantengano inalterata l’acidità fisiologica dell’ambiente e con elementi deodoranti e profumati ipoallergenici che donano senso di freschezza. 

I prodotti migliori per l’igiene intima femminile sono quelli a ridotto contenuto di sali alcalini, il che escluderebbe l’uso di panetti di sapone solido e della maggior parte dei saponi liquidi che si acquistano al supermercato. 

Inoltre a ogni età o fase di vita (infanzia, pubertà, gravidanza, menopausa) andrebbe associato un diverso detergente intimo. 

I principali tipi di prodotti per l’igiene intima sono: 

  • saponi o saponette solidi; 
  • saponi liquidi con o senza dispenser (evitano di lasciare incautamente le saponette esposte all’aria sul portasapone; 
  • mousse intime (con consistenza spumosa e leggera); 
  • gel intimi (con consistenza colloidale allo stato semisolido o gelatinoso); 
  • salviette da borsetta e da viaggio (per rinfrescarsi in qualsiasi momento della giornata ovunque ci si trovi). 

Creme per il corpo, latte per il corpo, emulsioni per il corpo,  oli per il corpo, spray per il corpo, sieri per il corpo, prodotti antietà per il corpo 

I prodotti per la cura del corpo si possono spalmare sulla pelle del corpo dopo la toeletta quotidiana, bagno o doccia, o durante qualsiasi momento della giornata salvo specifiche indicazioni. 

I prodotti per la cura del corpo servono a idratare, nutrire, normalizzare, lenire, calmare e ringiovanire la pelle del corpo nel pieno rispetto dell’equilibrio fisiologico naturale della cute. 

Le principali tipologie relative alla consistenza dei prodotti per la cura del corpo sono: 

  • creme per il corpo; 
  • latte per il corpo; 
  • emulsioni per il corpo; 
  • mousse per il corpo; 
  • gel per il corpo; 
  • oli per il corpo (oli fluidi per il corpo, oli secchi per il corpo, oli spray per il corpo); 
  • sieri per il corpo; 
  • spray per il corpo. 

Qualsiasi sia la loro consistenza sotto cui si presentano, per riassumere ecco i prodotti per la cura del corpo:

  • prodotti idratanti per il corpo; 
  • prodotti emollienti per il corpo; 
  • prodotti lenitivi per il corpo; 
  • prodotti nutrienti per il corpo; 
  • prodotti restitutivi per il corpo; 
  • prodotti normalizzanti per il corpo; 
  • prodotti protettivi per il corpo; 
  • prodotti tonificanti per il corpo; 
  • prodotti rigeneranti per il corpo; 
  • prodotti antietà per il corpo; 
  • prodotti per il corpo per pelli mature.  

Una delle problematiche più diffuse a tutte le età è la disidratazione della pelle del corpo, le cui cause possono derivare dall’azione di agenti chimici esterni (es. prodotti detergenti, smog), agenti ambientali e climatici (es. caldo, freddo, gelo, diminuzione dell’umidità relativa, vento, esposizione prolungata al sole, salsedine), disfunzionamento della produzione sebacea e del grado di umidità dello strato corneo, patologie dell’organismo, assunzione di farmaci, affaticamento eccessivo, stress. 

La pelle che ha bisogno di essere dissetata e che quindi non è in grado di trattenere l’acqua appare secca, ruvida, fragile, propensa a screpolature e piccoli tagli: la cheratina contenuta nello strato corneo non gode dei benefici delle sostanze idrosolubili e così tende progressivamente a essiccarsi. 

Per ricostruire il manto idrolipidico ottimale si adottano prodotti idratanti per il corpo che, utilizzati con costanza, aiutano a ritardare il processo di invecchiamento cutaneo. 

A tale proposito, anche i prodotti emollienti per il corpo e il prodotti lenitivi per il corpo, che rilassano e decongestionano i tessuti sono efficaci a sostegno dell’idratazione; la medesima cosa vale per i prodotti nutrienti per il corpo e i prodotti restitutivi per il corpo che reintegrano mediante un lento rilascio le sostanze che, normalmente presenti nella cute, si impoveriscono di norma per gli stessi motivi elencati a proposito della disidratazione. 

I prodotti normalizzanti per il corpo, a seconda della formulazione, apportano il giusto equilibrio acido al pH della pelle se questa è troppo secca oppure troppo grassa (prodotti seboregolatori). 

I prodotti protettivi per il corpo si adoperano per riparare lo strato superficiale dell’epidermide dai fattori esterni determinati da agenti climatici, ambientali e chimici come se si creasse un pellicola difensiva. 

I prodotti tonificanti per il corpo sono molto graditi perché profumati, leggeri, rinfrescanti, addolcenti e rivitalizzanti oltre che purificanti, antisettici e astringenti. I tonici per il corpo, di solito composti con acqua distillata o demineralizzata (cioè senza i minerali che formano il calcare) possono essere a base analcolica o a base di alcol etilico (fino al 50%). Un altro nome con cui sono conosciuti i tonici per il corpo è acque di colonia. 

I prodotti rigeneranti per il corpo incrementano l’attività svolta spontaneamente dallo strato basale o germinativo dell’epidermide, quello in cui avviene la riproduzione cellulare che rinnova la produzione epidermica dalla cheratinizzazione alla desquamazione. 

I prodotti antietà per il corpo e i prodotti per il corpo per pelli mature sono dedicati a chi è già oltre gli ‘anta’.   

Prodotti per profumare la pelle del corpo: creme profumate per il corpo, borotalchi, talchi, deodoranti, profumi

I prodotti per profumare la pelle del corpo donano un effluvio di benessere ulteriore che si sprigiona dall’epidermide. 

Le creme profumate per il corpo sono disponibili nelle profumazioni più particolari, fino a spingersi a quelle tipiche di alcuni alimenti (cioccolato, crème caramel, popcorn). 

Se amate un profumo specifico che vi accompagna ogni volta che uscite di casa, potete scegliere tutti i prodotti dell’intera linea acquistando crema profumata corpo, bagnoschiuma, bagnodoccia o docciaschiuma, sapone, talco e deodorante coordinati. 

Il borotalco, o talco, consiste in una polvere bianca molto fine composta di acido borico e talco, tratto dalla polvere dell’omonimo minerale (il più tenero in assoluto). 

La polvere di borotalco è usata per l’igiene e la pulizia della pelle, nella fattispecie per assorbire l’umidità corporea e dare un senso di freschezza e come lubrificante secco, tanto che il borotalco si presta per esempio per fare massaggi e ridurre il rossore della pelle frizionata. 

I talchi sono di tre tipi: 

  • talchi per il corpo; 
  • talchi per i piedi (di norma mentovati, alla lavanda o a base di elementi assai rinfrescanti); 
  • talchi per l’igiene del bambino (di solito a base di ossido di zinco, in grado di lenire i rossori dovuti al pannolino). 

I deodoranti bloccano il fastidioso odore provocato dal sudore delle ghiandole sudoripare. 

I deodoranti donano anche idratazione ed elasticità alla pelle e, se a base di essenze, la lasciano piacevolmente profumata. I deodoranti si dividono in tre categorie principali: 

  • deodoranti per ascelle; 
  • deodoranti intimi; 
  • deodoranti per piedi. 

Alcuni deodoranti bloccano la produzione del sudore, altri invece lasciano traspirare le ghiandole sudoripare e limitano semplicemente gli odori sgradevoli. L’acquisto del deodorante più adeguato dipende da alcuni fattori quali tolleranza dell’epidermide, intensità della produzione di sudore, eventualmente piacevolezza della profumazione. 

I deodoranti sono: 

  • deodoranti spray; 
  • deodoranti ecologici o deodoranti no gas; 
  • deodoranti in crema; 
  • deodoranti stick;  
  • deodoranti a sfera; 
  • deodoranti roll; 
  • deodoranti profumati; 
  • deodoranti senza profumo; 
  • deodoranti senza alcol; 
  • deodoranti  antiallergenici. 

Tra i prodotti profumati per la cura del corpo non possiamo tralasciare i profumi. 

Se siete interessati ad approfondire le tematiche sul profumo, consultate l’esauriente Guida ai profumi (http://www.migliorscelta.it/g/profumi-1730922.htm). 

Prodotti per la depilazione e l’epilazione del corpo: cerette, strisce, creme depilatorie, saponi depilatori, rasoi, decoloranti per i peli del corpo 

A eccezione della regione palmare, plantare e le pseudomucose, la pelle del corpo è ricoperta da peli nella sua interezza. 

A ciascun pelo corrisponde un follicolo pilifero che ospita il bulbo del pelo e, salendo verso l’epidermide, il muscolo e le radici del pelo. La parte libera del pelo, che fuoriesce dall’epidermide, è quella che tutti possiamo vedere. 

Iniziamo spiegando che differenza c’è tra depilazione, epilazione e ossigenazione: 

  • depilazione. Eliminazione dei peli del corpo alla superficie cutanea; 
  • epilazione. Estirpazione dei peli del corpo e dei loro bulbi; 
  • ossigenazione. Schiaritura dei peli del corpo mediante prodotti contenenti acqua ossigenata, detta anche perossido d’ossigeno. 

Queste tre procedure mirano a un unico risultato di fondo, ovvero eliminare gli inestetismi causati dalla presenza di peli su gambe, braccia, ascelle, inguine, pelosità pubica (anche petto e schiena per gli uomini). 

Depilazione 

La depilazione, indolore, veloce e facile da effettuare, ha brevissima durata (1-2 giorni) poiché la parte del pelo che viene asportata è quella del solo fusto visibile a occhio. L’attività pilifera è costante, quindi già il giorno successivo alla depilazione si possono iniziare a vedere e a sentire i peli in ricrescita. 

La depilazione si attua in due modi: 

  • depilazione chimica. Gli strumenti utilizzati sono creme depilatorie, saponi depilatori, schiume depilatorie, gel depilatori, mousse depilatorie, prodotti che trasformano la cheratina dei peli in corpuscoli amorfi e gelatinosi grazie ad agenti alcalini e riducenti, tra cui l’acido tioglicolico. 
  • depilazione meccanica. Si affida al rasoio, elettrico o manuale, il compito di rendere la pelle libera dai peli. Un’alternativa è il di carta abrasiva da usarsi esclusivamente sulle gambe. È fondamentale non eseguire mai la depilazione meccanica a secco; procurarsi quindi un prodotto apposito per fare scorrere le lame del rasoio o fare schiumare sapone o bagnoschiuma sulla parte da depilare dopo averla bagnata con dell’acqua.
    Attenzione a una cosa: le lamette provocano la ricrescita accelerata dei peli, che con il tempo si induriscono sempre più. 

Alla fine è buona norma impiegare un buon acido-astringente per eliminare i residui alcalini di qualsiasi prodotto avete deciso di adottare per la depilazione e per eludere possibili arrossamenti e infiammazioni. 

Epilazione 

L’epilazione, a volte dolorosa e di non facile esecuzione da soli (in tal caso meglio affidarsi all’estetista), ha lunga durata (20-30 giorni) perché il pelo è estirpato integralmente. 

A differenza della depilazione, che tutti possono attuare a meno che non siano presenti escoriazioni sulla pelle, l’epilazione ha alcune controindicazioni (es. capillari dilatati in superficie, vene varicose) in quanto si possono causare travasi di sangue (specialmente con la cera a caldo). 

La ceretta a caldo, di consistenza solida, è costituita da miscele di resina, cere naturali (es. cera d’api, candelilla), cere microcristalline e paraffina. Si riscalda nell’apposito scaldacela e si applica sulla parte da epilare quando appare semifluida (40° C circa) e plasmabile con le mani; si asporta quindi la striscia di cera contropelo e in modo deciso. 

La ceretta a freddo, di consistenza semisolida, si fanno scaldare in genere in acqua calda, si applicano sulla parte da depilare e si strappa, con decisione e contropelo, la striscia pretagliata di tessuto.  

In generale, l’epilazione ripetuta ritarda la crescita dei peli, che con il tempo si indeboliscono sempre più.

Oltre agli epilatori per il corpo e alle tradizionali pinzette, queste ultime utili soltanto per togliere qualche pelo o perfezionare l’epilazione con cerette a caldo, cerette a freddo, strisce epilatorie. 

Se si soffre di ipertricosi (abbondante sviluppo di peli sul corpo) è meglio fare precedere qualsiasi pratica depilatoria o epilatoria da una visita medica e/o dermatologica e seguire scrupolosamente i consigli forniti insieme alla cura per affrontare la disfunzione pilifera. 

Prodotti snellenti e rassodanti per il corpo: anticellulite, antismagliature, prodotti per il seno 

Della categoria dei prodotti snellenti e rassodanti (anticellulite, antismagliature e prodotti per il seno) fanno parte: 

  • prodotti rassodanti per il corpo
  • prodotti modellanti per il corpo
  • prodotti elasticizzanti per il corpo
  • prodotti drenanti per il corpo

Glutei, cosce, pancia, braccia e seno sono le parti del corpo che normalmente si desidera modellare, rassodare, snellire. 

Innanzitutto l’età è uno dei fattori primari che agiscono nella perdita di tono. 

A questa si sommano alimentazione e attività fisica che, se ben curate, danno buone soddisfazioni (il vero segreto è costanza e forza di volontà!). Ovviamente se la forma fisica risente di patologie, queste vanno sanate presso uno studio medico. 

Prodotti anticellulite 

I principali prodotti cosmetici contro la cellulite sono: 

  • creme anticellulite
  • patch anticellulite (cerotti anticellulite). 

La cellulite (pannicolopatia edemato-fibrosclerotica o PEF) è un disturbo riguardante l’ipoderma, il tessuto adiposo sottostante al derma; l’effetto antiestetico è il cruccio di tantissime donne e persino di alcuni uomini. 

La degenerazione della microcircolazione ipodermica modifica alcune funzioni metaboliche e il tessuto degenera a causa dell’ipertrofia: le cellule adipose aumentano il loro volume e quindi il volume dell’ipoderma si accresce di conseguenza. Tutto questo si accompagna alla ritenzione idrica (trattenimento dell’acqua) e al ristagno di liquido negli spazi tra le cellule. 

La cellulite non ha età, in piccola parte colpisce addirittura i bambini (cellulite infantile). 

Il consiglio è di cercare di prevenirla non appena si notano le prime avvisaglie. 

Le zone del corpo più colpite sono: 

  • spalle; 
  • braccia; 
  • fianchi; 
  • cosce (parte interna della coscia, parte esterna della coscia e parte posteriore della coscia); 
  • polpacci. 

I tipi di cellulite esistenti sono: 

  • cellulite compatta. Si manifesta in persone con una buona condizione fisica e muscolatura tonica, persone magre, persone in leggero soprappeso, persone obese.
    Se pizzicato, il tessuto cutaneo sembra aderente agli strati tessutali sottostanti.
    La pelle, sovente colpita anche da smagliature, si mostra ruvida, secca, fine e delicata.
    La cellulite compatta si può evolvere in cellulite flaccida; 
  • cellulite edematosa. Si manifesta soprattutto sulle gambe delle persone che già hanno la cellulite compatta ed è spesso associata a patologie vascolari. 
  • cellulite flaccida o cellulite molle. Si manifesta in persone che subiscono variazioni di peso in maniera non equilibrata e in persone di mezza età con scarso tono muscolare (ipotonia).
    Sia in posizione eretta che distesa, la pelle si mostra molle e fluttuante. 

La cellulite è caratterizzata da quattro stadi: 

  • stadio 1. La microcircolazione ipodermica è leggermente alterata poiché le pareti dei vasi sanguigni divengono più permeabili e di conseguenza il plasma riesce a trasudare.
    La pelle inizia a perdere elasticità e risulta un poco più dura del solito; 
  • stadio 2. Proseguendo gli effetti già cominciati nel primo stadio, iniziano a ristagnare tossine nell’ipoderma e la pelle è ancora meno elastica e più dura, pallida e con alterazioni della sensibilità cutanea (parestesia); 
  • stadio 3. Fibre di collagene e piccoli noduli, che insieme intralciano gli scambi metabolici, causano l’ispessimento dello strato corneo dell’epidermide (ipercheratosi).
    La pelle assume il tipico aspetto a buccia d’arancia e duole se pizzicata; 
  • stadio 4. I noduli dello stadio precedente si ingrossano e l’aumento di tessuto connettivo (fibrosi) determina l’irrigidimento e la perdita di elasticità (sclerosi) dello stesso tessuto.
    La pelle, che è ancora più sensibile alla palpazione, raggiunge l’aspetto a cuscinetto. 

Le cause più comuni della comparsa e della permanenza della cellulite possono essere genetiche, costituzionali, vascolari, ormonali, legate a ritenzione idrica, disturbi intestinali, patologie epatiche, alimentazione scorretta e stress. 

I possibili rimedi sono svolgere attività fisica costante per tonificare i muscoli, correggere il regime alimentare, praticare massaggi o automassaggi per potenziare la capacità dei tessuti di ossigenarsi e nutrirsi, associare interventi medici come elettrolipolisi e ionoforesi. 

La classica domanda che ci si pone è “I prodotti cosmetici sono davvero in grado di migliorare la situazione?”. Bando ai presunti miracoli, i prodotti anticellulite di natura cosmetica rappresentano il completamento di una serie di interventi come quelli appena descritti poiché preparano la pelle a ricevere i trattamenti e a mantenerla elastica. Ma creme contro la cellulite e patch anticellulite non possono essere d’aiuto se il problema non viene attaccato su tutti i fronti. 

Se notate, le case produttrici di prodotti contro la cellulite dichiarano “aiuta a eliminare”, “aiuta a migliorare visibilmente”. Ebbene, la condizione fondamentale è il vostro impegno! 

Prodotti antismagliature  

Le smagliature (striae distensae) sono cicatrici lineari del derma ricoperte da epidermide ipotrofica, ossia diminuzione del volume dell’epidermide determinata dalla riduzione di volume delle cellule che la costituiscono. 

Inizialmente le smagliature appaiono come strisce sottili e leggermente rugose di colore rossastro laddove la pelle subisce la massima tensione. Con il passare dei mesi divengono poco più profonde, di colore biancastro e si definiscono le dimensioni (la lunghezza arriva a diversi centimetri, la larghezza è compresa tra 1 e 10 millimetri). 

Tra le cause più frequenti che determinano la comparsa delle smagliature c’è la tensione prolungata dei tessuti che conduce a rotture da stress del derma compromettendo le funzioni di elastina (sostanza organica di natura proteica che costituisce il tessuto connettivo elastico) e collagene (fibre responsabili della resistenza alla trazione dei tessuti). 

Significativi dimagrimenti, le fasi rapide di crescita durante l’età adolescenziale, la gravidanza, l’attività fisica che sottopone una parte del corpo a sforzi ripetuti e continuativi e l’obesità sono alcune tra le ragioni di comparsa delle smagliature. A oggi, non è ancora possibile determinare se i fattori genetici si possono enumerare tra le cause. 

I possibili rimedi, anche in questo caso mai miracolosi, puntano a una riduzione dell’evidenza delle smagliature sotto il profilo estetico. 

Mentre le smagliature adolescenziali possono attenuarsi spontaneamente con il tempo, le smagliature che si originano in età adulta possono soltanto mitigarsi lievemente. 

I prodotti cosmetici contro le smagliature hanno una qualche efficacia in più se le smagliature sono di recente formazione e ancora presentano il tipico colore rossastro. 

Per le smagliature mature sono consigliabili creme a base di retinoidi (es. retinolo o retinene), sostanze che derivano dalla vitamina A, e peeling a base di acido glicolico e tricloroacetico

A livello medico, si può agire attraverso il laser oppure microdermoabrasione. 

Prodotti per il seno   

Le statistiche stupiscono sempre quando l’oggetto di indagine è il seno: è incredibile la quantità di donne che si sottopone a interventi per migliorare la qualità del seno. 

Dal punto di vista funzionale la mammella è un organo ghiandolare esocrino (a secrezione esterna) caratteristico dei mammiferi preposto a secernere latte per provvedere all’allattamento della prole. Bastasse questo! Sono molte le donne che non accettano la legge di gravità che con il tempo fa perdere tonicità e turgore a questo carattere sessuale secondario che non è dotato di muscolatura propria (a eccezione di piccolissimi muscoli contenuti nel capezzolo e intorno ai dotti lattiferi). L’appoggio del seno è costituito dal muscolo grande pettorale a cui è congiunto mediante legamenti sospensori, cordoni di tessuto fibroso fusi nel torace con i muscoli pettorali.

Le fasi di sviluppo del seno femminile, che attraversano momenti importanti della vita di una donna come adolescenza, gravidanza, allattamento e menopausa, modificano l’aspetto estetico del seno. Le regole fondamentali per proteggere la pelle che lo ricopre sono indossare reggiseni adeguati, fare esercizi per rafforzare il sostegno ed evitare le smagliature, mantenere ben idratata la pelle che ricopre il seno. Ovviamente mai trascurare l’autopalpazione e i controlli ginecologici periodici! 

I principali prodotti cosmetici per la cura del senso sono: 

  • prodotti rassodanti per il seno
  • prodotti tonificanti per il seno
  • prodotti volumizzanti per il seno

Acquistare prodotti per la cura del corpo: prodotti per mani, piedi, bocca e denti, orecchie e accessori per il massaggio 

I prodotti per la cura delle mani sono cosmetici che proteggono la pelle dall’azione degli agenti chimici (es. detersivi, detergenti), ambientali e climatici (es. freddo, gelo, neve, vento, scarsa umidità). Mai più rossori, infiammazioni, screpolature e piccoli tagli con creme idratanti per le mani, impacchi per le mani, maschere per le mani. 

Per la cura delle unghie occorre avere tutto il necessario per la manicure: forbici e forbicine da manicure, tronchesine, lime e limette per unghie, accessori per manicure (es. manicure alla francese), smalti per unghie, asciugasmalto rapidi per unghie, acetone per unghie e solventi per unghie, levasmalto per unghie, batuffoli di cotone.  

I prodotti per la cura dei piedi agiscono a livello estetico e facilitano il benessere dei piedi. 

Tra questi si trovano bagni per i piedi e sali per i piedi per fare i pediluvi, creme per i piedi, talchi deodoranti per i piedi, spray profumati per i piedi. 

Per la pedicure, oltre agli strumenti da manicure, sono utilissimi pietra pomice, attrezzi per la rimozione di cuticole e pelle morta, strumenti per la rimozione di calli e occhi di pernice, separatori per le dita dei piedi per applicare con precisione lo smalto sulle unghie dei piedi. 

I denti e la bocca (cavità orale) necessitano di pulizia quotidiana più volte al giorno: spazzolini da denti, filo interdentale, dentifrici (tra cui dentifrici sbiancanti), collutori, soluzioni per sciacqui e gargarismi, spray profumati per la bocca. 

È sempre controversa la questione sull’impiego di bastoncini per le orecchie, che continuano a essere adottati per praticità ma che rappresentano uno dei mezzi meno indicati per la pulizia e l’igiene delle orecchie poiché è pur vero che tolgono il cerume, ma è anche vero che tendono a spingere all’interno dell’orecchio quello che con un semplice bastoncino non si può togliere. 

Per casi estremi si possono usare i coni di cera per le orecchie, anch’essi sconsigliati per un uso abituale e prolungato. 

Il massaggio regala una piacevole sensazione di benessere psicofisico che ristora mente e corpo da stanchezza e stress, attiva maggiormente la microcircolazione sanguigna, decontrae i muscoli, riduce i gonfiori. 

Molto comodi sono gli attrezzi per il massaggio da usare da soli per l’automassaggio o per farsi fare un massaggio rilassante: massaggiatori per la cervicale, massaggiatori per la schiena, massaggiatori plantare. 

I massaggi manuali richiedono l’utilizzo di oli per massaggio per evitare arrossamenti e infiammazioni, lasciando la pelle piacevolmente profumata, idratata e levigata. 

Consigli per acquistare un prodotto per la cura del corpo 

Acquistare un prodotto per la cura del corpo adeguato dipende innanzitutto dalla problematica che si desidera affrontare, dal tipo di pelle che si ha e dall’età. 

Non ci stancheremo mai di ricordarvi che per affrontare problemi dermatologici più o meno evidenti occorre sempre ricorrere alle competenze del medico dermatologo. 

Tutti i prodotti per la cura del corpo si possono scegliere e acquistare anche via Internet attraverso siti di profumerie online, dove trovate una vastissima scelta di prodotto corpo e marche oltre a interessanti offerte e promozioni. 

Tra le marche più vendute di prodotti per la cura del corpo ci sono Shiseido, Dior, Clinique, Clarins, Collistar, Estée Lauder, Phytomer, Erbolario, L’Oréal, Vichy, Roc, Bionsen, Nivea, Johnson, Roberts, Lycia Persona, Dove, Aquolina, Eucerin, Rilastil, Lierac, Somatoline, Slimgo.